Crea sito

Will74 Tempus fugit...

 

ROMA
L'arco di Costantino, eretto per celebrare la vittoria di Costantino su Massenzio; medaglioni e rilievi ancora ben conservati decorano questo arco trionfale a tre fornici risalente al 312.
La basilica di S. Pietro, commissionata nel 324 da Costantino e poi ristrutturata dal Bramante dal 1506. Numerosi i rimaneggiamenti, ad opera di Raffaello, Sangallo, Peruzzi e Michelangelo, fino al Maderno che gli diede l'attuale pianta a croce latina e la facciata nel sec. XVII. Al Bernini dobbiamo invece il magnifico colonnato ellittico della piazza antistante; sulla destra della medesima i Palazzi Apostolici.
L'obelisco egizio situato al centro di piazza S. Pietro. Noto come obelisco vaticano, è alto 25m (40m con base e croce) e venne portato nell'impero da Caligola nel 37; fu il primo ad essere rialzato in epoca moderna (ad opera del Fontana su mandato di Papa Sisto V nel 1586) e pare essere l'unico dei numerosi obelischi di Roma a non essere mai caduto.

Nato come sepolco col nome di Mausoleo di Adriano (e terminato l'anno successivo la sua morte, il139), assunse quello di Castel Sant'Angelo nel 1600 (foto 1) e diventò una prigione, ad opera di Teodorico, che vide fra le proprie mura personaggi come Giordano Bruno e Cagliostro. Al suo interno vi sono oggi gli appartamenti del Papa ed un museo con antichi forzieri un tempo contenenti i tesori delle chiese portati in salvo dai Pontefici nella fortezza in caso di pericolo.

Galleria 1 2

L'obelisco flaminio in Piazza del Popolo (risalente all'epoca di Ramesse II), alto 24 metri (36 totali) e precedentemente collocato al Circo Massimo, venne portato a Roma sotto Augusto e posizionato qui da Papa Sisto V nel 1589. Le due chiese gemelle (foto4) vengono costruite per volere di Papa Alessandro VII nel XVII secolo dal Rainaldi, Bernini e Fontana. Del Valadier l'idea dei 4 leoni che gettano acqua in quattro vasche ai lati dell'obelisco (foto5), le fontane e le statue ai lati della piazza nonchè le scalinate che portano alla "mondana" terrazza del Pincio (foto3).

Galleria 1 2 3 4 5

La magnifica Basilica di S. Giovanni in Laterano. Costruita nel IV secolo ma poi, danneggiata da incendi, terremoti e saccheggiamenti durante le invasioni barbariche, ricostruita, ampliata ed arrichita fino al '700 quando A. Galilei le diede l'attuale facciata con le 15 statue del Cristo (foto 2) e alcuni Santi. Cinque porte accedono alla Basilica, la prima a destra è la Porta Santa (foto 6). Nel vastissimo interno, la navata centrale mostra un magnifico soffitto del sec. XVI (foto 5), un elegante pavimento cosmatesco e grandi nicchie con le statue degli apostoli.

Galleria 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10